Home » La tua farmacia è perfettamente a norma di legge?

La tua farmacia è perfettamente a norma di legge?

  • 3 min read

Nella tua attività rispetti tutte le norme precisamente? Se non ne sei sicuro abbiamo la soluzione per te.

In farmacia, si sa, i farmacisti sono sottoposti a molte regole; non rispettarle vuol dire andare incontro a pesanti sanzioni da parte dello stato se non peggio. Giustamente questa attività deve rispondere a tutte queste regole perché si occupa di una parte importante di una società, ovvero la salute di ogni singolo individuo. Ma, non è facile cercare di restare dietro a tutto ciò che comporta una farmacia, l’aiuto di un professionista delle regole può risultare fondamentale.

Ecco così potremo definire l’ospite che vi presentiamo oggi di Now Magazine, Massimiliano Manca, un professionista delle regole. Da 22 anni si occupa di sicurezza e assiste le farmacia nell’analisi delle strutture e dei processi di lavoro garantendo che siano a norma di legge. Nessuno meglio di lui vi può spiegare quello che fa dunque, a lui la parola.

Studio Farming

Il farmacista deve tenere presente, nella sua attività, un complesso di norme che regola tutti gli atti professionali. Sarebbe sbagliato, però, considerare queste norme come un carico burocratico di cui preoccuparsi in forma reattiva solo a seguito di segnalazioni o presunte ispezioni. Oltretutto, nell’ultimo decennio sono aumentati gli adempimenti di natura tecnico ingegneristica, amministrativa e burocratica in genere, che rendono ancora più impegnativa l’attività di supporto alla gestione della stessa Farmacia.

Alla luce di quanto sopra, lo Studio Farming ha progettato un servizio che ha come obbiettivo quello di verificare l’adeguatezza della Farmacia alla Normativa cogente ed alle richieste degli organi ispettivi durante i controlli e gli audit che, a vario titolo, potrebbero essere condotti. Durante questo importante controllo si passa in rassegna ogni processo, in ogni ambiente della farmacia; il Professionista di Farming viene affiancato sicuramente dal titolare della Farmacia ma anche da tutti quei professionisti che hanno un ruolo attivo nella gestione e controllo di alcuni processi cardine in farmacia (per esempio: gestione degli stupefacenti, supervisione dell’HACCP per gli alimenti, ecc).

Il metodo di controllo

Lo strumento utilizzato durante il check up, simula il Verbale delle Ispezioni in farmacia ( art 111 e art 127 del TULS); in particolare si procede con la verifica dei punti di gestione amministrativa, gestione tecnica, idoneità dei locali e degli impianti e delle certificazioni abbinate, la dotazione tecnica, la dotazione farmaceutica, la corretta condizione di conservazione dei farmaci, la corretta applicazione delle norme per la gestione delle categorie di farmaco/parafarmaco particolari. Alla fine del processo di check up vengono prodotti due documenti fondamentali:

  • Il verbale di Audit, nel quale sono indicate tutte le raccomandazioni e le azioni da mettere in atto per il miglioramento di quello specifico processo analizzato, con relativa tempistica di adeguamento.
  • Lo scadenziario che renda autonomo il farmacista titolare, da quel momento in poi, durante le azioni ed attività di controllo per una Farmacia allineata a tutte le Norme ed a prova di “Ispezione”.

In conclusione

Ringraziamo Massimiliano per il suo intervento, se volete saperne di più su sicurezza in farmacia visitate il suo canale YouTube. Per maggiori informazioni o per prenotare un check-up nella tua farmacia contattaci. Ricordate: la sicurezza è non è mai troppa!

Seguici!